Le sane e buone abitudini alimentari

I pareri sulle  sane e buone abitudini alimentari sono molteplici. Ciò accade perché la nutrizione è una “nuova scienza”. Le diverse teorie possono essere convergenti o divergenti, fondate o infondate, scientificamente validate o  empiriche, giuste o sbagliate.

Di certo avere una giornata alimentare composta da cinque pasti giornalieri fa parte delle buone abitudini.

Di questi cinque pasti, due naturalmente compongono il pranzo e la cena. A differenza di ciò che pensa la stragrande maggioranza delle persone, i pasti principali devono essere “completi”, ossia composti carboidrati complessi, proteine ad alto valore biologico ed in fine da fibre.

Un pranzo ideale potrebbe essere composto da un bel piatto di primo, un buon secondo che non andrà assolutamente accompagnato dal pane in quanto i carboidrati sono già stati assunti con la pasta ed in fine da un buon piatto di verdura, cruda o cotta che sia.

Facendo in questo modo noi assumiamo con un singolo pasto tutti i principi nutritivi di cui abbiamo bisogno:

 

  • I carboidrati, quali sono la nostra benzina, importantissimi per svolgere le varie funzioni muscolari e cerebrali

 

  • Le proteine, mattoni essenziali del nostro corpo, fondamentali per il sostegno dei muscoli e dei vari organi

 

  • Le fibre, fondamentali per il reintegro di sali minerali, miglior assorbimento degli altri nutrienti nonché fondamentali per la prevenzione del tumore al colon.

 

Mangiando in questo modo sia a pranzo che a cena (alternano a piacere la pasta con il pane) evitiamo che si innalzi eccessivamente la glicemia. Senza scendere troppo nello specifico, questo sistema, evitando un eccessivo picco glicemico, eviterà un sovraccarico di insulina e, di conseguenza, minor accumulo di grasso.

Il picco glicemico viene evitato proprio grazie alla verdura la quale, contento un mix di fibra solubile e non idrosolubile, riduce l’assorbimento di grassi e carboidrati rispetto a quelli assunti col pasto, rallenta l’assorbimento del bolo intestinale, aiuta ad assorbire acqua all’interno dell’intestino facilitandone lo svuotamento.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.